|  AMD Business Home  |  AMD.it  |  Support e Drivers Go Search

Red Hat™ e AMD 

AMD e Red Hat hanno una lunga storia di collaborazione, volta a fornire ai clienti le soluzioni ai loro problemi. Questa relazione affidabile include una partnership di engineering che si distingue per l'eccellenza tecnica con cui ha ottimizzato il sistema operativo Red Hat® Enterprise Linux® per i processori AMD Opteron™.

Con Red Hat Enterprise Virtualization e i server basati sui processori AMD Opteron, è possibile abbattere sensibilmente i costi, consolidando i server esistenti e, all'intensificarsi del workload, comprandone di nuovi. Grazie alla scalabilità rapida e seamless in base ai nuovi workload, l'azienda si trasforma in un'organizzazione effettivamente dinamica che agevola:

  • Il migliore sfruttamento dei server
  • La riduzione delle complessità di gestione dei sistemi
  • La riduzione dei costi di raffreddamento e di energia
  • La riduzione dell'ingombro nei data center

Red Hat Enterprise Linux 6 guida la leadership tecnologica per l'espansione di ambienti cloud, virtuali e fisici

Red Hat Enterprise Linux 6 offre capacità avanzate di interoperabilità e virtualizzazione, insieme al supporto per la piattaforma AMD Opteron™ 4000 e 6000 Series.

“Red Hat Enterprise Linux 6 è stato realizzato per sfruttare la densità di core e l'efficienza energetica disponibili nei server di punta dell'industria, ad esempio quelli basati sulle piattaforme AMD Opteron™ 6000 e 4000 series”, ha dichiarato Margaret Lewis, Direttore di Strategia del software presso AMD. “Combinando gli incredibili vantaggi in termini di prestazioni, scalabilità, virtualizzazione ed efficienza di Red Hat Enterprise Linux 6 alle soluzioni di server basati su AMD possiamo aiutare i nostri clienti congiunti a ridurre i costi ed espandere le capacità della loro infrastruttura di computing”.

Unito alla tecnologia AMD Virtualization (AMD-V)™, Red Hat Enterprise Linux 6 offre ai responsabili IT enterprise una soluzione valida per sfruttare la virtualizzazione al livello dell'intero ambiente.

L'aggiornamento di Red Hat Enterprise Linux 6 offre una serie di avanzamenti per la virtualizzazione.

  • Il supporto per i sistemi di memoria di grandi dimensioni dei nuovi server consente di implementare un maggior numero di macchine virtuali su ogni server fisico. Grazie alla maggiore densità dei guest, i clienti possono realizzare livelli più alti di consolidamento, e ridurre così i costi.
  • Il supporto per le pagine di grandi dimensioni ora è automatico ed esteso ai guest virtuali e migliora così le prestazioni delle applicazioni che impegnano di più la memoria.
  • Il supporto per Single Root I/O Virtualization (SR-IOV) consente ai guest virtuali di condividere le risorse hardware PCI ed accedere con efficienza ai dispositivi I/O. Il risultato? Red Hat Enterprise Linux è il primo sistema operativo in grado di ospitare un guest virtuale che può saturare un Ethernet a 10 gigabit. Ulteriori ottimizzazioni I/O, che semplificano la riassegnazione dei dispositivi, migliorano la flessibilità durante la migrazione dei guest virtuali sui sistemi fisici. Insieme, tutti questi avanzamenti consentono la virtualizzazione veloce di applicazioni enterprise, vincolate da I/O, su larga scala.
Red Hat e AMD: una partnership tecnologica di fiducia